Flessibilità del mondo del lavoro. Costo per l’imprenditore per l’assunzione e costi per il licenziamento

Perchè aprire una ltd a Londra? Per molte ragioni e non solo per l’altissima reputazione economica di cui gode la 4° economia più grande al mondo. Poter aprire una ltd a Londra senza fastidiose complicazioni burocratiche, e gestirla in modo efficace, contando su molte agevolazioni fiscali e sull’opportunità di ridurre le tasse al minimo, sono validi motivi per cui guardare con fiducia al Regno Unito. Ma i fattori principali sono soprattutto la flessibilità del mercato del lavoro inglese, il costo per l’imprenditore per l’assunzione e il costo per l’imprenditore per il licenziamento. Infatti, il mercato del lavoro in Inghilterra è caratterizzato, innanzitutto, da leggi “business-friendly” e, quindi, giuste e di facile comprensione per l’imprenditore.

Per aprire una ltd a Londra è necessario avere una sede in loco e assumere personale britannico. Tuttavia, esistono prestiti agevolati per chi assume personale nel sud-est del Paese. I lavoratori inglesi, ben formati da un ottimo sistema educativo, sono tra i più mobili d’Europa e molto adattabili ai vari stili di conduzione aziendale. L’assunzione di personale si affida, inoltre, a un florido e collaudato sistema di selezione delle risorse. Un dato a favore della flessibilità del mercato del lavoro inglese è la mancanza del contratto di lavoro nazionale: le relazioni industriali sono concentrate a livello d’impresa, mentre, per quanto riguarda il costo per l’imprenditore per l’assunzione, bisogna sottolineare che il contratto a tempo indeterminato non esiste. In Inghilterra si parla di contratto da dipendente (“employment”) o prestazione (“services”). In pratica, solo i licenziamenti discriminatori non sono ammessi. In tutti gli altri casi non solo il licenziamento è ammesso, ma esiste la possibilità di comunicarlo a voce. È evidente come il sistema sia vantaggioso sia per l’assunzione di personale che in riferimento al costo per l’imprenditore per il licenziamento.

La Banca Mondiale classifica il Regno Unito all’8° posto tra le aree in cui è più semplice fare business a livello globale, grazie alla riduzione dei costi che il mercato del lavoro in Inghilterra garantisce. Inoltre, l’indice OCDE di protezione del lavoro, che misura vincoli giuridici e costi imposti all’impresa dallo Stato, pongono il Regno Unito ben al di sotto della media europea.

Stai pensando di avviare un’attività in Gran Bretagna? Contattaci per una consulenza!